Sì alle Mozioni Povertà Educativa e Next Generation

Entrambe condivise dal Consiglio Regionale in un’ottica esemplare di superamento di diverse visioni ideologiche e appartenenze partitiche

Due Mozioni condivise dal Consiglio Regionale in un’ottica esemplare di superamento di diverse visioni ideologiche e appartenenze partitiche.
Nella seduta odierna abbiamo discusso ed approvato due tematiche assolutamente attuali e particolarmente delicate, cominciando dalla emergenza della povertà educativa, oggi ancor più sentita, acuita dalle restrizioni connesse alla pandemia da Covid-19.

In questo momento storico in cui alle fragilità economiche delle famiglie e alle carenze di risorse educative si è sommata la debolezza dei servizi, serve più che mai pensare ad una programmazione che coinvolga l’intera comunità e che miri ad offrire nuove opportunità di crescita a favore di tutti i bambini e bambine e dei ragazzi e delle ragazze.

Di qui l’invito rivolto dal Consiglio Regionale al Presidente e alla Giunta di istituire, nell’ambito dell’Osservatorio Regionale delle Politiche Sociali, l’Osservatorio Regionale dei Minori che metta in rete le diverse istituzioni pubbliche e private con il compito di far conoscere, diffondere le best practice, sostenere la programmazione, predisporre relazioni annuali e coinvolgere attivamente i giovani nelle strategie che li vedono protagonisti.

Come gruppo ‘ConE’ abbiamo inteso sostenere a pieno questo lavoro, rispetto a quella condivisione strategica che porterà la nostra Puglia a recuperare il gap esistente e a superare contestualmente la fase pandemica.

Siamo sicuri che, in questo modo, saremo in grado di invertire le graduatorie negative, in tema di indice di povertà educativa, che parlano di un alto tasso percentuale di ragazzi, ragazze, bambini e bambine a cui è stato negato ora più che mai l’accesso a cinema, teatri, musei, partecipazione a concerti, visite a siti archeologici ed è stata negata la possibilità di fare sport.

Tutto ciò peggiorato dalla scarsa attitudine alla lettura, dalla mancanza di un numero adeguato di asili nido e dall’alto indice di abbandono della scuola e della formazione a tempo pieno.
Tutti indicatori che grazie agli obiettivi sottesi all’istituzione dell’Osservatorio dei Minori, potranno essere sovvertiti, consentendo alla Puglia di scalare questa graduatoria al negativo, che la vede oggi occupare il quinto posto.
MOZIONE POVERTÀ EDUCATIVA: https://tinyurl.com/jkzp8zew

Il secondo punto discusso e approvato all’unanimità è la Mozione dedicata alla Next Generation EU, Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, frutto di un lavoro che ha visto impegnate maggioranza e opposizione in un importante percorso partecipato, fatto di ascolto, confronto e dialogo, con le associazioni di categoria, Anci, Upi, con gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado e gli universitari, oltre ai parlamentari pugliesi.

Uno strumento che dovrà indicare ai governi regionale e nazionale le priorità per la Puglia su cui investire, partendo dalle 6 missioni fondamentali: giovani, donne e sud, digitale, ecologica e equità sociale, obiettivi strategici che consentiranno alla nostra terra di crescere e porsi allo stesso piano delle altre regioni nazionali ed europee.

Per ognuno di questi assi portanti sono stati elaborati interventi innovativi e concreti che attraverso l’impegno della Giunta e del Presidente Emiliano, potranno sicuramente trovare lo spazio e l’importanza che meritano sui tavoli della “Casa degli Stati membri” di Bruxelles.
MOZIONE NEXT GENERATION EU: https://tinyurl.com/ufvtwz8p

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.